Cronache Pongistiche Sardegna del 9 settembre 2016

Cronache Pongistiche Sardegna del 9 settembre 2016

UNA SOLA SQUADRA PRESENTA LE CANDIDATURE ALL’ASSEMBLEA ELETTIVA DEL 10 SETTEMBRE

Si profila un Simone Carrucciu bis. Alla scadenza dei termini per la presentazione delle candidature inerenti il rinnovo del Consiglio Regionale Fitet Sardegna, il presidente uscente originario di Norbello è l’unico ad aver esibito le pratiche necessarie. Assieme al suo anche i nomi di coloro che formeranno, in caso di vittoria all’elezione di sabato 10 settembre (alle 17,30 in prima convocazione presso la sede di via Grosseto, 1 a Cagliari), la nuova classe dirigente. Ai confermati Gian Luca Mattana (Muraverese TT) e Sergio Ticca (Libertas Sassari), in quota Società, si associano Maurizio Muzzu (Il Cancello Alghero) in quota atleti e Riccardo Lisci (TT Guspini) in quota Tecnici.

Nella sede ubicata nelle vicinanze della Basilica di Bonaria è tutto pronto per accogliere l’Assemblea Elettiva che aprirà i battenti con l’Elezione dell’Ufficio di Presidenza e della Commissione Scrutinio. Dopo la comunicazione delle candidature prenderà la parola il Presidente Simone Carrucciu che esporrà la relazione riferita al Quadriennio Olimpico appena trascorso. La presentazione del programma dei candidati per il prossimo mandato anticipa la votazione  delle singole cariche, a partire da quella di Presidente.

Al sx il presidente Simone Carrucciu (Foto Eleonora Piras)
Al sx il presidente Simone Carrucciu (Foto Eleonora Piras)

COPPA MURAVERA 2016: SETTE ANNI IN VETRINA E LA VOGLIA DI FARE SEMPRE MEGLIO

Il team organizzativo orchestrato dal presidente Luciano Saiu, riesce a fare nuovamente colpo sulle compagini ospitate al Camping Village 4 Mori. E anche la Coppa Muravera edizione numero 7 farà versare tante lacrime di nostalgia per una quattro giorni colma di appuntamenti, soprattutto sportivi ma anche ricreativi. La favorevole location ha certamente favorito lo sviluppo di conoscenze e nuove amicizie; la palestra comunale di viale Rinascita è invece servita per impegnare fino allo spasimo i protagonisti delle sei compagini partecipanti.

I protagonisti della Coppa Muravera 2016 (Foto Luciano Saiu)
I protagonisti della Coppa Muravera 2016 (Foto Luciano Saiu)

Il tutto era cominciato quattro giorni fa con  la serata inaugurale alla quale ha partecipato il sindaco di Muravera Marco Falchi e il presidente della Fitet Sardegna Simone Carrucciu.

Dal giorno dopo grandi fatiche con lo stage di preparazione e successivamente la competizione a squadre che ha visto prevalere i laziali del Monterotondo in campo maschile e la selezione del Piemonte in quello femminile.

Ieri pomeriggio gran finale con la seconda edizione della Coppa Camping Village 4 Mori individuale, sotto l’attenta vigilanza di Matteo Quarantelli, Direttore Tecnico Attività Giovanile del Progetto Italia.

C’è qualche risultato che non ti aspetti, come il successo di Alessandro Amato del Progetto Italia che nel Top 7 ha la meglio sul più accreditato Tommaso Giovannetti (Monterotondo). Senza nessuna significativa sorpresa il podio femminile con Andrea Giulia Ricupito (Fitet Piemonte  che precede nell’ordine la sua conterranea Erika Stanglini, Elena Thai Kim Lan e l’atleta sarrabese Serena Anedda.

“Sono abbastanza soddisfatto, è andato tutto bene, vedo facce contente attorno e questo mi inorgoglisce”. Così il patron del Muravera TT Luciano Saiu che poi aggiunge: “Mi ha colpito il livello impressionante dei ragazzini presenti che tra l’altro non sono neppure di prima fascia perché i migliori erano impegnati in manifestazioni continentali. Vedere ragazzi del 2007 e del 2008 così pieni di risorse non fa che ben sperare per il futuro. Mi ha fatto piacere costatare che le ragazze del Muravera TT sono molto competitive. A partire da Serena Anedda che è salita sul podio e che si è fatta valere anche nella competizione a squadre. La mia mente come sempre è rivolta al futuro; sto già pensando alla prossima edizione”.

Ottima prestazione di Serena Anedda (Foto Luciano Saiu)
Ottima prestazione di Serena Anedda (Foto Luciano Saiu)

I RISULTATI

Gara a squadre femminile

  \SET1 \SET2 \SET3 \SET4 \SET5
MURAVERA ITALY A X A X A X A X A X
A CONGIU X STANGLINI 11 6 6 11 12 10 12 14 4 11
B ANEDDA Y THAI KIM LAN 10 12 11 7 13 11 11 4
D CONGIU D STANGLINI 7 11 10 12 6 11
ANEDDA THAI KIM LAN
A CONGIU Y THAI KIM LAN 5 11 11 9 7 11 11 6 11 8
B ANEDDA X STANGLINI 8 11 9 11 7 11
a dx il tecnico del Muravera TT Laura Pastorino con le sue atlete (Foto Luciano Saiu)
a dx il tecnico del Muravera TT Laura Pastorino con le sue atlete (Foto Luciano Saiu)
  \SET1 \SET2 \SET3 \SET4 \SET5
PIEMONTE MURAVERA A X A X A X A X A X
A RINAUDO X ANEDDA 11 7 12 10 7 11 11 1
B RICUPITO Y ZUCCA 11 6 11 5 11 3
D RINAUDO D ANEDDA 11 3 12 10 11 2
RICUPITO ZUCCA
  \SET1 \SET2 \SET3 \SET4 \SET5
PIEMONTE ITALY A X A X A X A X A X
A RINAUDO X THAI KIM LAN 8 11 11 4 7 11 9 11
B RICUPITO Y STANGLINI 11 8 11 5 11 4
D RINAUDO D THAI KIM LAN 11 4 12 10 11 8
RICUPITO STANGLINI
A RINAUDO Y STANGLINI 11 9 9 11 6 11 11 6 11 8
B RICUPITO X THAI KIM LAN 7 11 11 9 11 9 6 11 4 11
La rappresentativa del Piemonte vincitrice nel femminile a squadre (Foto Luciano Saiu)
La rappresentativa del Piemonte vincitrice nel femminile a squadre (Foto Luciano Saiu)

Gara a squadre maschile

  \SET1 \SET2 \SET3 \SET4 \SET5
PIEMONTE MONTEROTONDO A X A X A X A X A X
A ALLEGRANZA X FELICI 7 11 4 11 9 11
B GARELLO Y GIOVANNETTI 8 11 7 11 5 11
D ALLEGRANZA D FELICI 3 11 8 11 10 12
GARELLO GIOVANNETTI

 

  \SET1 \SET2 \SET3 \SET4 \SET5
PIEMONTE ITALY A X A X A X A X A X
A GARELLO X CALARCO 11 6 12 10 11 3
B ALLEGRANZA Y GIAI 4 11 10 12 11 9 6 11
D GARELLO D CALARCO 8 11 10 12 12 10 9 11
ALLEGRANZA GIAI
A GARELLO Y GIAI 4 11 4 11 10 12

 

ITALY MONTEROTONDO A X A X A X A X A X
A AMATO X FELICI 11 8 11 4 11 6
B GIAI Y GIOVANNETTI 8 11 7 11 11 8 7 11
D AMATO D FELICI 11 13 8 11 12 10 6 11
GIAI GIOVANNETTI
A AMATO Y GIOVANNETTI 12 10 6 11 4 11 11 3 7 11

Classifica Singolare femminile U13

COGNOME NOME TEAM
1 RICUPITO ANDREA GIULIA CR FITeT PIEMONTE
2 STANGLINI ERIKA PROGETTO ITALIA
3 THAI KIM LAN ELENA PROGETTO ITALIA
4 ANEDDA SERENA ASD MURAVERA TT
5 CONGIU SARA ASD MURAVERA TT
6 RINAUDO SARA CR FITeT PIEMONTE
7 ZUCCA GIULIA ASD MURAVERA TT
8 VARVERI SARA CR FITeT LAZIO
9 VARVERI GIULIA PROGETTO ITALIA
10 SEU FRANCESCA ASD MURAVERA TT
Andrea Giulia Ricupito vince nell'individuale femminile (Foto Luciano Saiu)
Andrea Giulia Ricupito vince nell’individuale femminile (Foto Luciano Saiu)

Classifica Singolare Maschile U13

COGNOME NOME TEAM
1 AMATO ALESSANDRO PROGETTO ITALIA
2 GIOVANNETTI TOMMASO TT MONTEROTONDO ASD
3 GIAI ANDREA PROGETTO ITALIA
4 FELICI GIACOMO TT MONTEROTONDO ASD
5 CALARCO GIUSEPPE PROGETTO ITALIA
6 GARELLO ANDREA CR FITeT PIEMONTE
7 ALLEGRANZA GIACOMO CR FITeT PIEMONTE
Alessandro Amato vince l'individuale maschile (Foto Luciano Saiu)
Alessandro Amato vince l’individuale maschile (Foto Luciano Saiu)

SENSAZIONI DEGLI ADDETTI AI LAVORI

Matteo Quarantelli (Direttore Tecnico Attività Giovanile del Progetto Italia): “Abbiamo assistito ad un’altra bellissima manifestazione, sulla scia di quelle passate. Quest’anno è stata data maggiore attenzione allo stage. Direi che sia andato tutto molto bene. Gli atleti si sono prodigati per dare il massimo e devo dire che non possiamo che essere grati alla Coppa Muravera perché ci ha dato una doppia possibilità. In primo luogo lo stare bene sotto il profilo delle relazioni umane, e poi per la mole di lavoro svolta. Torniamo in base con delle sensazioni molto positive. Il gruppo dei partecipanti era molto eterogeneo perché sia in campo maschile, sia in campo femminile, c’erano ragazzi di età diversa. I più piccoli si sono fatti valere e hanno dato il meglio. Nella competizione a squadre abbiamo visto delle sfide molto combattute, ma le due formazioni che avevano i favori del pronostico, alla fine, sono riuscite a spuntarla, seppur con fatica. Nelle gare individuali c’è stata qualche sorpresa. In campo maschile, per esempio, Alessandro Amato è riuscito a prevalere su Tommaso Giovannetti, seguiti da Andrea Giai che ha fatto un bel torneo. In quello femminile è invece riuscita a confermarsi Andrea Giulia Ricupito.

Di anno in anno la qualità del torneo cresce perché gli stessi ragazzi hanno dato ormai un’attenzione particolare e rilevante. Infatti si sono dati battaglia senza risparmiare fatiche ed energie. In serata li abbiamo quasi raccolti con il cucchiaino.

Come sempre avremo sempre tante opportunità, ci occupiamo dei giovani e abbiamo di fronte un orizzonte sempre molto propositivo. Col passare del tempo abbiamo a che fare con protagonisti sempre più partecipi, motivati; ci sono nuovi allenatori ed allenatrici che si mettono in gioco. Proprio qui, il Muravera TT ha reclutato un’allenatrice molto appassionata come Laura Pastorino, direi che sia un segnale inequivocabile.

Credo che il nostro ambiente sportivo debba sempre essere più consapevole delle potenzialità che incarna. E in tempi neanche molto lunghi si possono ottenere risultati di rilievo, sia a livello giovanile, sia a livello assoluto. Immagino un futuro di sacrifici perché i cambiamenti si possono ottenere solo con grande impegno e condivisione. E anche con le soddisfazioni”.

Al centro Giuseppe Del Rosso con i suoi colleghi tecnici (Foto Luciano Saiu)
Al centro Giuseppe Del Rosso con i suoi colleghi tecnici (Foto Luciano Saiu)

Giuseppe Del Rosso (Tecnico Attività Progetto Giovani): “Della tre giorni mi ha colpito positivamente soprattutto lo stage. Infatti abbiamo lavorato per circa tre ore al mattino e altrettante ore nel pomeriggio. Ed è da quei momenti che ho capito se dall’ultima volta che ci eravamo visti fosse cambiato qualcosa. E quindi soprattutto con alcuni di loro è stata l’occasione per elargire ulteriori consigli. Siamo stati accolti da persone molto ospitali e tutto ha funzionato alla perfezione, senza alcun intoppo. E quando la situazione è così eccellente, il lavoro che svolgi è ancor più  proficuo. Le gare sono servite ai ragazzi per confrontarsi e conoscendoli tutti molto bene, ho avuto modo di cogliere determinate sfumature. Li abbiamo fatti giocare liberamente, centellinando i consigli tecnici e senza pretendere particolari schemi.

Mi fa piacere che le società presenti stiano investendo parecchio sulla crescita dei ragazzi.

Questi tipi di esperienze andrebbero sviluppati ulteriormente perché è nei periodi in cui non si va a scuola che si deve premere e spingere per allenarsi in una certa maniera. E a questa età serve proprio una tipologia di lavoro tale per migliorare l’aspetto tecnico e quello mentale. Confrontarsi con gli altri e condividere esperienze di questo tipo è sempre positivo.

In piedi a dx Bruno Esposito con i vincitori della sua Monterotondo (Foto Luciano Saiu)
In piedi a dx Bruno Esposito con i vincitori della sua Monterotondo (Foto Luciano Saiu)

Bruno Esposito (Tecnico Monterotondo): “Ero già stato da queste parti per giocare partite di campionato, ma come manifestazione giovanile è stata la mia prima volta. Sono molto soddisfatto per l’accoglienza ricevuta e per la zona particolarmente incantevole.

Come esperienza tecnica è stata altrettanto soddisfacente perché i ragazzi hanno lavorato intensamente con la preparazione atletica, il riscaldamento, lo stretching, l’allenamento al tavolo. Un modo di lavorare che conosco bene perché capita anche a noi di organizzare situazioni simili. Inoltre c’è stata pure la parentesi agonistica che è stata molto competitiva.

Sono molto contento per la prestazione del mio collettivo che ha ottenuto il primo posto. Onestamente speravo di fare bene anche nell’individuale ma il nostro Giovannetti, che solitamente non perde mai con giocatori di età inferiore, questa volta ha incrociato un avversario che già nella competizione a squadre l’aveva infastidito. E quindi onore al merito del vincitore che è stato molto bravo.

Per la stagione appena cominciata spero che qualcuno dei miei atleti possa conquistare qualche medaglia ai prossimi campionati italiani giovanili”.

CARLO ROSSI E JOHNNY OYEBODE A OCHSENAUSEN

Stare al passo con i migliori del mondo per poterli affrontare ad armi pari. Il tecnico azzurro Valentino Piacentini crede molto nelle potenzialità dei due sardo – marcozziani Carlo Rossi e Johnny Oyebode. E come già accaduto anche nelle due scorse stagioni, li accompagna al Masters College di Ochsenausen (Germania) dove fino al 16 settembre avranno modo di perfezionare la loro indiscussa bravura a contatto con allenatori di chiara fama internazionale.

Specie per il quartese Carlo Rossi l’anno agonistico che si accinge ad affrontare sarà molto importante. Vivrà gran parte delle giornate al Centro Federale di Formia dove il suo compagno Johnny vi alloggia già dallo scorso anno. Gli si apriranno le porte anche del massimo campionato nazionale di serie A1 maschile e ad ottobre vivrà un’esperienza indimenticabile a Shangai con l’Ittf World Cadet Challenge, vestendo la maglia della selezione continentale dell’Ettu. Con lui il russo Vladimir Sidorenko, lo svedese Truls Moregard e l’austriaco Maciej Kolodziejczyk.

Convocazione prestigiosa giunta subito dopo le ottime prestazioni offerte all’Europeo giovanile di Zagabria culminate con la medaglia di bronzo nel singolare.

Il tecnico azzurro Piacentini tra Oyebode e Rossi
Il tecnico azzurro Piacentini tra Oyebode e Rossi

IL VETERANO EFISIO PISANO ANCORA MEDAGLIATO OLTRE CONFINE: L’AVVENTURA IN ESTONIA

Non passa mai inosservato nelle sue peregrinazioni tra il Vecchio Continente. Il primario in pensione Efisio Pisano, cagliaritano di origini e bosano d’adozione, centra il podio anche al Torneo Internazionale Veterani di Tallin.

Nel Singolo 75 si arrende solo al finnico Kai Marima, precedendo Bombe Keig (Finlandia) e l’estone Hallo Karel.

Efisio Pisano sul secondo gradino del podio a Tallin
Efisio Pisano sul secondo gradino del podio a Tallin

Arriva anche un bronzo nel doppio maschile 70 in coppia con un altro finlandese, Lehtonen. In questa categoria vince il duo Pikutas-Kozudratas, davanti ai connazionali Ifzatis-Kuarit.

Come di consueto, il Dottor Pisano snocciola qualche dato: “Nella mia sola categoria si sono iscritti in 25, con atleti provenienti anche da Russia, Norvegia e Lituania. Per quanto concerne la finale classe 75, mi sono arreso ad un giocatore dal passato illustre che può vantare podi europei e mondiali grazie ad un attacco assortito, sia nel dritto, sia nel rovescio. Ovviamente sono molto soddisfatto della mia prestazione dal momento che ho vinto il girone e nel tabellone ho superato tre turni”.

Efisio Pisano terzo nel doppio
Efisio Pisano terzo nel doppio

A MURAVERA IL PRIMO STAGE REGIONALE

In attesa dell’Assemblea elettiva da cui scaturirà il nuovo Consiglio Regionale della Fitet Sardegna 2017 – 2020, l’attività giovanile muove i primi passi post ferie estive.

Seppur senza la super visione del Tecnico Regionale che sarà nominato in seguito all’insediamento del nuovo organico dirigenziale, a Muravera, domenica scorsa, la palestra di viale Rinascita pullulava di piccoli cultori del tennistavolo.

Il primo stage giovanile regionale a Muravera
Il primo stage giovanile regionale a Muravera

Ventitré atleti, per l’esattezza, sono stati coinvolti grazie all’operosità del tecnico del Muravera TT Francesca Saiu che mano allo smartphone, nei giorni antecedenti, ha avuto modo di relazionarsi con i dirigenti di diversi club isolani. Alla fine al suo appello hanno risposto Guspini, Sporting Lanusei, Torrellas Capoterra, Azzurra Cagliari, oltre alle due società locali Muravera TT e Muraverese.

Al primo stage giovanile stagionale ha partecipato anche il presidente uscente della Fitet Sardegna Simone Carrucciu che si è congratulato con Saiu per l’ottimo lavoro svolto, nella speranza che per i prossimi stage inseriti a calendario si possano coinvolgere tanti altri giovani.

Altra immagine dello stage giovanile regionale
Altra immagine dello stage giovanile regionale

OPEN NULVI: COMINCIA UN’ATTIVITA’ INDIVIDUALE COME SEMPRE FITTISSIMA

Con il Torneo Open di domenica 11 settembre a Nulvi si inaugura la nuova stagione individuale. Il calendario completo è stato pubblicato lo scorso mese di agosto e come sempre non è stato semplice comporlo perché l’attività frenetica a livello internazionale e nazionale lascia davvero pochi spazi a quella regionale.

Dopo l’appuntamento in Anglona, la domenica successiva cominciano sotto l’egida della Muraverese anche le schermaglie giovanili. A cui si abbinerà un quinta femminile. Il binomio si ripeterà anche il 12 marzo 2017 a Guspini.

Riprende l'attività individuale (Foto Gian Luca Piu)
Riprende l’attività individuale (Foto Gian Luca Piu)

L’accoppiata torneo giovanile e quinta femminile è stata prescelta per l’appuntamento gestito dal Muravera il primo novembre e il 7 gennaio 2017 a Sassari con organizzazione targata Libertas.

Saranno come sempre affollati i tornei quinta categoria maschili e femminili. Esordio il 25 settembre a Nulvi e poi ancora il 6 gennaio 2017 presso il Palatennistavolo di Cagliari (Marcozzi) e il 5 marzo a Norbello.

Trittico anche per i Terza categoria maschili e femminili che si apre il 30 ottobre  a Norbello; a seguire l’otto gennaio organizzato dalla Marcozzi Cagliari (si disputa anche un torneo paralimpico) e il 2 aprile 2017 con organizzazione Tennistavolo Quartu.

Altre due le date dedicate agli Open: 14 maggio 2017 Guspini, 21 maggio nuovamente a Nulvi.

La Muraverese organizzerà pure il torneo veterani del 10 dicembre 2016.

Una novità assoluta è rappresentata dall’inserimento in calendario dei Tornei Provinciali. Uno sarà organizzato a Sassari il 17 settembre 2016

Quanto alle manifestazione di fine anno agonistico che assegneranno i titoli regionali, Sassari si conferma sede per i Terza, Quarta e Quinta categoria (22-23 aprile 2017).

Gli Assoluti sono stati assegnati alla Marcozzi Cagliari (4 giugno 2017). Due giorni prima a Nulvi si mettono in palio i titoli regionali giovanili e veterani, mentre Norbello ospita la rassegna regionale dedicata ai Paralimpici (28 maggio 2017), in accoppiata con la Coppa Sardegna.

Altre manifestazioni: A Nulvi la fase provinciale del Teverino Ping Pong Kids (11 marzo 2017), a Muravera quella regionale (7 maggio 2017) e a Muravera la fase regionale del Trofeo Coni (9 luglio 2017).

Lo scudetto dei Quattro Mori destinato al vincitore del titolo regionale (Foto Gianluca Piu)
Lo scudetto dei Quattro Mori destinato al vincitore del titolo regionale (Foto Gianluca Piu)

PUBBLICATI I CALENDARI DEI CAMPIONATI REGIONALI DI SERIE C2 E D1

 

Si comincia il primo week end di ottobre, fino all’ultima fatica di domenica 9 aprile con la chiusura della settima giornata di ritorno. I 24 team che animeranno i due campionati regionali più importanti annoverano giocatori che non vengono assorbiti da una competizione a squadre da poco più di 5 mesi. Di seguito le composizioni dei gironi.

 

C2 REGIONALE: Alghero Asd Lime, Muraverese Tennistavolo, Asd TT La Saetta Quartu, Asd Tennis Tavolo Libertas Sassari, Asd Tennis Tavolo Monserrato, Pol. Dilett. Enrico Fermi Iglesias, Asd TT Guspini, Alghero Asd Mulaskhan.

 

D1 REGIONALE GIRONE A: Tennis Tavolo Monserrato Rossa, Tennis Tavolo Top Suelli, Asd Tennistavolo Azzurra Cagliari, Asd TT La Saetta Quartu, Asd Tennistavolo Decimomannu, Asd Tennistavolo Quartu, Asd Tennis Tavolo Monserrato Verde, Fintes Cagliari.

 

D1 REGIONALE GIRONE B: Asd TT Santa Tecla Nulvi A, Asd Tennistavolo Guilcer Ghilarza, Asd Tennistavolo Norbello, TT Oristano Bianco, Asd Polisportiva Sporting Lanusei, Ssd Tenni Tavolo Neoneli, TT Oristano Rosso, Asd TT Santa Tecla Nulvi B.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: