Cronache Pongistiche Sardegna del 9 settembre 2015

VIA LA RUGGINE, LE GIOVANI GENERAZIONI SI PREPARANO A NUOVI SACRIFICI. A MURAVERA IL BATTESIMO STAGIONALE DEL PROGETTO ITALIA SARDEGNA

Dopo l’entusiastica bolgia targata 6^ Coppa Muravera, il centro sarrabese a forte vocazione pongistica cavalca la scia dei grandi eventi ospitando il primo stage regionale dell’annata 2015 – 16. Nella struttura di viale Rinascita, al cospetto del tecnico regionale Stefano Curcio, si sono ritrovati otto convocati: Sara Congiu (Muravera TT) e Michela Mura (TT La Saetta Quartu) nate nel 2003. Giulia Zucca, Serena Anedda, Marco Nieddu (Muravera TT) del 2004. La classe 2005 rappresentata da Rossana Ferciug (Santa Tecla Nulvi) e quella del 2006 da Alessandra Stori (Muravera TT) e Antonio Murgia (Santa Tecla Nulvi). Piacevole fuori programma con l’innesto della piccola padrona di casa Francesca Seu, di appena sette anni ma con tanta voglia di fare esperienza.

Il tecnico Stefano Curcio, lo sparring  Massimo Ferrero e i partecipanti allo stage regionale di Muravera (Foto Luciano Saiu)
Il tecnico Stefano Curcio, lo sparring Massimo Ferrero e i partecipanti allo stage regionale di Muravera (Foto Luciano Saiu)

A coadiuvare il responsabile del Progetto Giovani Sardegna anche i tecnici locali Francesca Saiu, Nicola Pisanu, Stefano Macis e lo sparring cagliaritano Massimo Ferrero.
I timori del selezionatore della Fitet Sardegna erano legati alla lunga pausa estiva, priva di eventi ufficiali, che avrebbe potuto nuocere alla tenuta fisica e atletica dei suoi prescelti, ma il peggio è stato subito fugato. “Ho trovato in ottima forma Serena Anedda, Sara Congiu e Rossana Ferciug – rimarca Stefano Curcio – infatti dall’ultima volta che le avevo seguite sono migliorate parecchio.

Sara Congiu (Foto Luciano Saiu)
Sara Congiu (Foto Luciano Saiu)

Michela Mura l’avevo già vista in preparazione e gioca molto bene, anche se può migliorare molto, così come Giulia Zucca. Alessandra Stori ha margini di miglioramento. Ascolta e si muove molto meglio di qualche mese fa. Se impara a capire bene le rotazioni, può andare avanti. Marco Nieddu l’ho trovato un po’ spaesato, probabilmente deve ancora ingranare nella nuova stagione, mentre mi aspettavo molto, molto di più da Antonio Murgia; ho seri dubbi sul fatto che abbia giocato questa estate, ed a questa età è molto importante avere continuità di lavoro, per migliorare costantemente”.

Michela Mura (Foto Luciano Saiu)
Michela Mura (Foto Luciano Saiu)

Quello di Muravera era il primo impegno di una lunga stagione appena decollata: “Imposterò come sempre il mio lavoro sul lungo termine – dice Curcio – questi primi impegni serviranno per riabituarsi ai match, poi ciascuno cercherà di raggiungere il proprio 100%”.

Alessandra Stori (Foto Luciano Saiu)
Alessandra Stori (Foto Luciano Saiu)

Nell’ottica di uno stage fruttuoso, occorre sempre circondarsi di persone valide ed esperte: “Allenatori e sparring son fondamentali in queste circostanze – aggiunge il tecnico regionale – perché i primi conoscono meglio di me i loro atleti e mi possono aiutare molto. Gli sparring sono forse ancora più importanti, sarebbe bello averne uno per atleta, ma è obbiettivamente impossibile”.

Serena Anedda (Foto Luciano Saiu)
Serena Anedda (Foto Luciano Saiu)

Facendo previsioni a corto raggio si potrebbe assistere ad interessanti salti di qualità dei piccoli atleti: “Credo che Sara Congiu abbia tutte le caratteristiche per fare bene e spero che la sua compagna Giulia Zucca possa maturare per capire alcune cose. E poi rivedremo finalmente Michela Mura in una partita ufficiale”.

Giulia Zucca (Foto Luciano Saiu)
Giulia Zucca (Foto Luciano Saiu)

L’universitario cagliaritano è reduce da anni e anni di lavoro sodo sui tavoli come giocatore e in chiave d’esperienza trattasi di armamentario molto prezioso: “Venendo di qua della transenna impari a gestire meglio tante cose – conclude Stefano – come gli impegni, le energie fisiche e nervose dei tuoi atleti, capire le loro esigenze e cercare di andargli incontro, restando comunque esigente. Secondo me quello dell’allenatore me è un ruolo che ti fa maturare anche come uomo, perché impari a separare la palestra dalla vita quotidiana. È stressante ma divertente e parecchio gratificante. Mi piace fare l’allenatore, studio costantemente le nuove tecniche, mi aggiorno guardando video e leggendo articoli sportivi, e devo dire che è veramente bello”.

Rossana Ferciug (Foto Luciano Saiu)
Rossana Ferciug (Foto Luciano Saiu)

SI INIZIA A FARE SUL SERIO: DOMENICA A NULVI TORNEO GIOVANILE E 5^ FEMMINILE

Un banco di prova molto importante per le quattro categorie giovanili (Giovanissimi, Ragazzi, Allievi, Juniores), sarà rappresentato dal primo appuntamento ufficiale dell’attività individuale isolana. A Nulvi la locale società Tennistavolo Santa Tecla, presieduta dall’infaticabile Francesco Zentile sta organizzando al meglio il Palazzetto dello Sport di Corso Vittorio Emanuele che domenica prossima aprirà la mattina alle 9. Sarà una giornata intensa dove matureranno i primi verdetti: si premieranno quelle società che durante la pausa balneare non hanno lasciato i tavoli a rinfrescare nei ripostigli.

Il logo del Santa Tecla Nulvi disegnato da Marialucia Di Meo
Il logo del Santa Tecla Nulvi disegnato da Marialucia Di Meo

Nel primo pomeriggio (ore 15) la struttura comunale darà spazio anche al 1° torneo dell’annata riservato ai quinta categoria femminili.
Il calendario dei tornei da disputare in Sardegna è stato pubblicato dalla Fitet Sardegna il 26 agosto ed è abbastanza nutrito. Il binomio Giovanili – 5^ categoria femminili si ripeterà a Muravera il 17 gennaio.
Il prossimo appuntamento individuale sarà nuovamente a Nulvi: il 19 e il 20 settembre con il primo di tre tornei Open: i successivi saranno organizzati rispettivamente da Marcozzi Cagliari e Guspini nelle ultime due domeniche di maggio.

Ritornano i tornei giovanili (Foto Nicola Pisanu)
Ritornano i tornei giovanili (Foto Nicola Pisanu)

Ad ottobre è previsto un torneo assoluto organizzato dalla Marcozzi (il 24). Il giorno dopo Norbello ospita un 5^ categoria maschile e femminile che poi sarà replicato il 3 gennaio e il 20 marzo con preparazioni affidate a Marcozzi Cagliari e TT Quartu.
Il 15 novembre il TT Guspini ha il compito di coordinare un 3^ e un 4^ categoria maschile e femminile. Lo stesso tandem è previsto il giorno dell’Epifania in viale Rinascita con organizzazione Muravera TT e a Norbello il 3 aprile.
Nello stesso giorno della competizione guspinese, nel Palasport del Medio Campidano si tiene anche il primo torneo paralimpico stagionale. Le due date successive sono quelle del 3 gennaio al Palatennistavolo di via Crespellani e del 3 aprile a Norbello.
Il 20 dicembre sarà la società ASD Muraverese TT a fare gli onori di casa agli atleti impegnati nel torneo giovanile di 4^ categoria abbinato al secondo torneo giovanile stagionale. Donne e bambini si ritroveranno nuovamente il 6 marzo a Guspini.
Previsto anche un torneo riservato ai veterani che si disputerà a Muravera il 16 gennaio.
Stilato anche il calendario dei campionati sardi: il Tennistavolo Norbello ospiterà i paralimpici il 3 aprile, la Libertas Sassari quelli riservati ai 5^ categoria (30 aprile) e ai 3^ e 4^ (1 maggio). Il 2 giugno il Muravera TT quelli giovanili e i veterani. Il 5 giugno a Guspini i sardi assoluti.
Altre date importanti: 5 marzo fase provinciale del Teverino Ping Pong Kids (Nulvi e Muravera), 19 marzo fase regionale del Teverino Ping Pong Kids (Nulvi), 15 maggio Coppa Sardegna (Norbello) e 11 luglio 2016 a Muravera fase regionale Trofeo Coni.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: