Cronache Pongistiche Sardegna del 18 novembre 2015

I SETTANTA ANNI DELLA FITET RICORDATI A GENOVA CON UNA CERIMONIA

L’acquario di Genova è stata l’esclusiva location riservata alla FITET per festeggiare i suoi 70 anni di attività. Fu proprio nel capoluogo ligure che il 15 novembre 1945 nacque il GITeT (Gruppo Italiano Tennis Tavolo). All’evento hanno partecipato atleti e dirigenti che si sono distinti in questo lasso di tempo. Tra loro anche l’atleta più titolato in assoluto, Massimiliano Mondello, attualmente tesserato in Sardegna con il Tennistavolo Norbello. Non sono mancati i campioni attuali che hanno dato vita ad una sfida amichevole con la Cina. Presente anche la nazionale italiana Paralimpica.

a dx Massimiliano Mondello con l'ex presidente Fitet Stefano Bosi (Foto Domenico Vallorini)
a dx Massimiliano Mondello con l’ex presidente Fitet Stefano Bosi (Foto Domenico Vallorini)

“Sono rimasto molto colpito dall’organizzazione e faccio i complimenti a tutti – ha sottolineato il presidente della Fitet Sardegna Simone Carrucciu – perché la cerimonia è risultata molto riuscita in ogni suo dettaglio e soprattutto si è svolta in un clima molto sereno. Mi ha fatto piacere constatare la presenza delle massime istituzioni sportive, come il presidente del CONI Giovanni Malagò. La speranza è che la sinergia tra la nostra federazione e il massimo organismo sportivo nazionale possa aiutare a crescere sempre più il nostro amato tennistavolo. Anche la presenza del Comitato Paralimpico, rappresentato dal segretario generale Giunio De Sanctis è significativa per uno sviluppo maggiore di questo settore, ormai fuso con il mondo dei normodotati”.

a dx Simone Carrucciu con Giunio De Sanctis Segretario Generale CIP (Foto Domenico Vallorini)
a dx Simone Carrucciu con Giunio De Sanctis Segretario Generale CIP (Foto Domenico Vallorini)

CORSO ARBITRI STAGIONE 2015 – 16

Come periodicamente accade, il Comitato Sardegna della Fitet è intenzionato ad organizzare un corso di formazione per “Aspirante Giudice Arbitro (A.G.A) di Tennistavolo per la stagione agonistica 2015/16. L’iscrizione è gratuita e possono aderirvi coloro che ne fanno espressa richiesta, a patto che abbiano compiuto almeno i sedici anni di età. Le lezioni saranno tenute da arbitri federali. Date e orari saranno comunicati dopo la chiusura delle iscrizioni, fissata per il prossimo 15 dicembre. Le domande dovranno pervenire  al seguente indirizzo: Federazione Italiana Tennistavolo – Comitato Regionale Sardo, Via Grosseto, 1 – 09125 Cagliari. Tel. 070.531112 – 340.7874134 – Fax 070.5434630. E-Mail:info@fitetsardegna.org. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito www.fitetsardegna.org., dove è anche possibile scaricare il modulo di iscrizione.

Arbitri della Sardegna (Foto Tomaso Fenu)
Arbitri della Sardegna (Foto Tomaso Fenu)

A GUSPINI VINCONO APRILE, LISCI, CONGIU, LAI E MEREU

Anche il Medio Campidano accoglie con entusiasmo i pongisti provenienti da tutta l’isola. A Guspini erano circa una settantina ad impegnarsi nelle categorie terza, quarta e paralimpici. Tanti sacrifici ma grandi soddisfazioni per i promotori: “Sotto il profilo organizzativo – spiega il guspinese Michele Lai – inutile dire che per la nostra società sia ogni volta uno sforzo notevole gestire e allestire un torneo regionale, tanto più che la palestra è in coabitazione con la locale società di arti marziali e il montaggio dei tavoli e tutto il resto ci è consentito solo a ridosso del torneo. Un plauso soprattutto alla instancabile dedizione al lavoro per questo impegno al mio compagno Massimiliano Broccia e al presidente Mauro Tuveri”. E proprio Michele Lai ha onorato fino in fondo la maglia, conquistando il primo posto nei quarta categoria maschili. Ma non è il solo del suo sodalizio ad aver fatto “tombola”. Il primo posto dei terza maschili e appannaggio della bandiera Riccardo Lisci che dopo un inizio incerto caratterizzato pure da una clamorosa sconfitta rimediata con il giovane marcozziano Edoardo Loi, ha continuato con un crescendo tecnico tattico che solo campioni della sua caratura possono modellare. Il trionfo guspinese viene alimentato anche dalle terze piazze di Francesco Lai e Gian Carlo Carta rispettivamente nei quarta e nei terza categoria.

Esultano anche Azzurra Cagliari e Muravera TT per i successi di Giorgia Luna Aprile e la promettente Sara Congiu nei terza e nei quarta femminili. Mauro Mereu del Tennistavolo Norbello fa suo il primo torneo paralimpico stagionale.

Il podio dei terza femminili (Foto Barbara Deidda)
Il podio dei terza femminili (Foto Barbara Deidda)

TERZA MASCHILI: LA PATRIA ISPIRA RICCARDO LISCI

Sedici iscritti molto agguerriti animano una sessione pongistica che si caratterizza per l’alto tasso tecnico espresso. Il beniamino locale Riccardo Lisci si deve impegnare fino in fondo per avere ragione dei suoi diretti avversari. Lui stesso racconta la bella escalation di risultati: “Fino all’ultimo ero indeciso se giocare o meno visto che non stavo bene fisicamente, ma non potevo assolutamente mancare al torneo organizzato dalla mia società. Mi accorgo già dal girone che non avrò vita facile con nessuno. Infatti chiudo con due vittorie e una sconfitta, e passo come primo soltanto per differenza punti. Ai quarti vinco abbastanza agevolmente contro Briam Mele (Guilcer Ghilarza); in semi gioco col mio compagno di squadra Gian Carlo Carta e come sempre non è mai semplice aver la meglio. Vinco 3 a 1 e sono in finale contro Riccardo Dessì (Muraverese) che supera nell’altra semi il suo compagno di scuderia Marcello Porcu. Giochiamo entrambi bene, anche se accusiamo la stanchezza accumulata durante il torneo. Ne viene fuori una bella finale incerta fino all’ultimo. La spunto io per 12 a 10 alla bella. Sono contento di come sono andate le cose, ovviamente per la mia vittoria, ma anche per i risultati dei miei compagni di squadra. Michele e Francesco Lai, rispettivamente primo e terzo posto nei quarta categoria, e Gian Carlo Carta terzo posto nei terza. Bene così! E ora archiviato il torneo dobbiamo ripensare al campionato per cercare di mettere in cascina i primi punti in classifica”.

Riccardo Lisci (Foto Tomaso Fenu)
Riccardo Lisci (Foto Tomaso Fenu)

Oltre ad imporsi su Porcu, Riccardo Dessì ha ingaggiato anche una bella battaglia nei quarti con il piccolo Marco Poma che ha superato al quinto set. Aveva avuto accesso ai quarti anche l’atleta del Muravera TT Stefano Macis.

TERZA FEMMINILI: LE MAGIE DI GIORGIA LUNA APRILE

Succede di tutto in quest’altra costola della domenica pongistica guspinese. Intanto perché la testa di serie n.1 Silvia Deligia (Quattro Mori Cagliari) viene estromessa sin dai quarti di finale. E pure l’adolescente terribile Aurora Piras, la vice favorita, si deve accontentare della terza piazza. Gli onori e i meriti sono tutti per Giorgia Luna Aprile che in semifinale batte proprio l’ astro muraverese al quinto set e poi si ritrova a giocarsi la medaglia d’oro con la sua compagna di squadra Martina Mura che supera 3 – 0. “Non mi aspettavo di poter vincere il torneo – ammette Giorgia Luna Aprile – dato che non mi sto allenando con costanza, ma sicuramente è stato gratificante raggiungere questo obiettivo. Ho deciso di fare il torneo principalmente perché avevo necessità di entrare mentalmente in gara, in previsione del concentramento di questo fine settimana a Molfetta. È stato fondamentale giocare con grande tattica ed esperienza, più che con la tecnica dato lo scarso allenamento. Altro punto fondamentale era l’approccio alle partite perché la maggior parte delle partecipanti sono le stesse che rincontrerò questo fine settimana. Sono comunque fiera del risultato che ho portato a casa”. Giustificata anche l’immensa gioia da parte del presidente del sodalizio azzurrino Giovanni Pomata per aver assistito ad una finalissima formato famiglia. L’altra sua atleta Martina Mura è approdata in finale battendo prima Silvia Deligia al quinto set e con lo stesso punteggio anche Alice Mattana della Muraverese. Tra le prime otto figurano l’altra azzurrina Anna Podda (eliminata da Piras), Eleonora Trudu del Tennistavolo Norbello (sconfitta da Mattana) e Sara Congiu del Muravera TT (battuta da Aprile).

Il presidente dell'Azzurra Gianni POmata con Martina Mura e la vincitrice Giorgia Luna Aprile (Foto Barbara Deidda)
Il presidente dell’Azzurra Gianni POmata con Martina Mura e la vincitrice Giorgia Luna Aprile (Foto Barbara Deidda)

QUARTA MASCHILI: MICHELE LAI SI GALVANIZZA A CASA SUA

Altro piccolo colpo di scena lo riserva la sessione riservata agli atleti posizionati tra il posto n. 601 e il 3000 della classifica nazionale. A vincere è la locale testa di serie n. 5, Michele Lai che in semifinale estromette suo fratello Francesco, il favorito. “Per quanto riguarda il mio percorso nel girone – narra il vittorioso – riesco a vincere tutte e tre le sfide per 3-0 pur soffrendo sia con il mio compagno Max Broccia, con Matteo Pala (La Saetta) e con Antonio Ledda (Tennistavolo Norbello).

Edoardo Loi secondo nei quarta (Foto Luciano Saiu)
Edoardo Loi secondo nei quarta (Foto Luciano Saiu)

Agli ottavi incontro Marco Saiu (Monserrato), vinco i primi due set, al terzo conducevo 10-5 e purtroppo riesco a perdere. Al quarto si gioca punto a punto e alla fine vinco 11-9. Ai quarti gioco contro Federico Concas (Tennistavolo Norbello) e per la prima volta contro di lui non subisco troppo e vinco 3-0. Inutile dire che la sfida più sentita è la semifinale contro mio fratello Francesco: giochiamo bene entrambi, tra belle giocate e urla da ambo le parti alla fine la spunto io per 3-2.

Francesco Lai partiva da favorito (Foto Luciano Saiu)
Francesco Lai partiva da favorito (Foto Luciano Saiu)

In finale mi aspetta il giovane marcozziano Edoardo Loi contro cui non ho mai giocato: sotto il profilo del ritmo lui mi surclassa, riesco a sfruttare il mio block al tavolo e lo faccio un po’ stancare con gli spostamenti laterali. Fatto sta che alla fine riesco a vincere 3-1 e la vittoria finale ha un gusto ancora più dolce perché ottenuta nel mio amato paese”.

Michele Lai (Foto Luciano Saiu)
Michele Lai (Foto Luciano Saiu)

Dal canto suo il decimese/cagliaritano Edoardo Loi raggiunge il podio argentato sconfiggendo nell’ordine Massimiliano Broccia, Stefano Macis e Nicola Pisanu (Muravera TT). Giungono fino ai quarti anche Alberto Puzzoni (Monserrato), e Briam Mele (Guilcer Ghilarza).

Terzo posto per Nicola Pisanu nei quarta (Foto Luciano Saiu)
Terzo posto per Nicola Pisanu nei quarta (Foto Luciano Saiu)

QUARTA FEMMINILI: LA PRIMA VOLTA DI SARA CONGIU

La piccola atleta sarrabese mostra le sue potenzialità sgominando tutte le avversarie che le si presentano sotto tiro. In cinque gare disputate lascia un solo set alla puntinata Alessandra Mura (La Saetta), nella prima fase. In semifinale e nello scontro decisivo prevale con autorità sulla sua compagna di squadra Serena Anedda e poi su Letizia Pili della Muraverese (che in precedenza aveva avuto ragione sulle sorelle Michela e Alessandra Mura (La Saetta). Ha avuto l’accesso ai quarti anche Giulia Carta della Libertas Ping Pong Monterosello.

Sara Congiu (Foto Luciano Saiu)
Sara Congiu (Foto Luciano Saiu)

Sulla storica prima vittoria in questa categoria Sara Congiu preferisce far parlare uno dei suoi allenatori, Nicola Pisanu: “Se dovessimo trovare il colpo migliore esibito dalla nostra giocatrice – dice – credo che sarebbe il servizio, diversificato sempre molto bene. Ma non è stato semplice da parte sua sconfiggere la sua compagna Serena; tra loro il risultato è sempre in bilico, anche se questa volta è riuscita a prevalere in maniera netta. Così come è riuscita per la prima volta nella sua giovane carriera a imporsi sulla mancina Letizia Pili che fino a domenica rappresentava la sua bestia nera. Sinceramente non mi aspettavo che la battesse in soli tre set, ma mentre gareggiavo nel tavolo a fianco la sentivo urlare parecchio, segno che si stava impegnando tantissimo. E infatti, dopo il successo, ha scaricato tantissima adrenalina. Alla fine mi ha confidato di voler dedicare la vittoria a sé stessa”.

Il podio dei quarta femminili (Foto Luciano Saiu)
Il podio dei quarta femminili (Foto Luciano Saiu)

PARALIMPICI: MAURO MEREU SI IMPONE NEL DERBY DEL TENNISTAVOLO NORBELLO

Nella prima uscita stagionale riservata agli atleti paralimpici, a timbrare il cartellino sono solo i due atleti di marca giallo blu Mauro Mereu e Franco Sanna. A prevalere è il primo che racconta così la sua esperienza sportiva: “È stato un torneo strano, non era mai successo in vita mia di giocare direttamente in finale contro un compagno di squadra. Franco Sanna si è confermato avversario ostico per via anche delle sue gomme puntinate. Con lui non è mai facile: mi ha messo sotto nel primo set dove in verità stavo giocando un po’ male. Nel set successivo ci siamo ritrovati sull’undici pari. In quel momento ho cominciato a capire il suo modo di giocare e sono riuscito a batterlo per 3 a 1. Però non mi è piaciuto andare direttamente in finale, non ha senso, a dire la verità, giocare contro paraolimpici. E infatti ho giocato per la prima volta anche in quarta categoria dove ho perso tutte e tre le gare della fase a gironi ma esprimendo un gioco man, mano sempre più fluido. Ritengo che i tornei paraolimpici siano dieci volte più difficili rispetto ai normali. Questo mio primo successo stagionale è dedicato alla Francia, alle società Tennistavolo Norbello e Tennistavolo Quartu, al mio allenatore Tore Scotto e soprattutto al presidente Simone Carrucciu che ha creduto in me dal primo momento”.

Mauro Mereu festeggia col suo allenatore Tore Scotto
Mauro Mereu festeggia col suo allenatore Tore Scotto

DI NUOVO CAMPIONATI

A parte la serie A1, tutti gli altri campionati ravviveranno il prossimo week end.

Trasferta per la A2 della Marcozzi in quel di Carrara. In B1 si attendono i primi punti per le tre protagoniste isolane. Nel girone C scontro tra cenerentole a Roma tra i padroni di casa del Castello “Di Cesare” e la Libertas Sassari. Di sicuro muoverà la classifica una delle due protagoniste della straccitadina Muraverese – Muravera TT (viale Rinascita, sabato, ore 16,30).

A caccia dei primi punti, nel campionato di B2, anche il Guspini che ospita il Mugnano sabato pomeriggio alle 17.30. La Marcozzi è attesa da un pronto riscatto dopo la sconfitta patita proprio a Mugnano due settimane fa. Sabato pomeriggio sarà di scena sul campo del Monterotondo.

Gioca anche la serie A2 femminile, a Pisa, con il secondo concentramento che coinvolgerà Tennistavolo Norbello, TT Zeus e Quattro Mori Cagliari.

Idem per la B1 femminile che raggruppa tre formazioni sarde: Muravera TT, Azzurra, Muraverese. L’appuntamento è al Palazzetto dello Sport di Molfetta.

In C1 quattro tra le cinque capolista si affronteranno per il primato: il Tennistavolo Norbello ospita l’Eureka Roma sabato pomeriggio con inizio alle 16,30. Altra sfida di vertice sarà quella romana tra i padroni di casa del King Pong “Di Cesare” e Il Cancello Alghero. In cerca dei primi punti lo Zeus Quartu che sarà impegnato sul campo del Castello Comitec. Gara casalinga per la Muraverese che ospita un’altra leader del girone, la Roma 12.

Riprende l'attivita a squadre (Foto Tomaso Fenu)
Riprende l’attivita a squadre (Foto Tomaso Fenu)

Nel più importante campionato regionale (serie C2), spicca lo scontro al vertice tra La Saetta e Marcozzi che assieme all’ITC Enrico Fermi (che ospita il Guilcer Ghilarza) comandano la graduatoria.

Nel girone A della D1 il Guspini tenta la carta sorpasso nei confronti della leader Azzurra (B) sfruttando il fattore casalingo. Stesso discorso Nel girone centro – settentrionale con la seconda in classifica Sporting Lanusei B che ospita un Alghero per adesso spacca tutto.

In campo anche i cinque gironi della D2 e la serie C femminile con il primo concentramento di Sassari.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: