Cronache Pongistiche Sardegna del 17 giugno 2015

SCIANNIMANICO A CAGLIARI NELLA NUOVA SEDE DI VIA GROSSETO

Dopo aver dato uno sguardo alla sua agenda ricchissima di eventi da presenziare, ha fissato un appuntamento anche al movimento pongistico della Sardegna. Il Presidente Nazionale Fitet Franco Sciannimanico sarà a Cagliari venerdì 3 luglio, ospite nella nuova sede del Comitato, sita al numero 1 di via Grosseto. Simone Carrucciu, presidente della Fitet Sardegna, ha inviato una lettera a tutte le società e agli arbitri affinché non si facciano sfuggire l’importante incontro, durante il quale si potrà dibattere sullo stato di salute del Tennistavolo in Sardegna e discutere delle prossime strategie federali.

Al centro il presidente della Fitet Franco Sciannimanico assieme agli atleti azzurri
Al centro il presidente della Fitet Franco Sciannimanico assieme agli atleti azzurri

E poi, a partire dalle 18,30, ci sarà la possibilità di vedere i nuovi uffici che per l’occasione saranno aperti in via definitiva. “Sarebbe un grande piacere per il Movimento condividere con tutte le sue componenti questo momento di dialogo – ha scritto Carrucciu – che si spera sia intenso e ricco di spunti per la crescita della nostra splendida disciplina”.

Il presidente della Fitet Sardegna Simone Carrucciu (Foto Gianluca Piu)
Il presidente della Fitet Sardegna Simone Carrucciu (Foto Gianluca Piu)

TT INTERCUP: TENNISTAVOLO NORBELLO QUARTO NELLA FINALE A QUATTRO DI JESOLO

Se la capacità di adattamento alle condizioni dello splendido Palazzetto dello Sport “Elena Cornaro” fosse stata della stessa intensità di quella mostrata dalle altre tre avversarie, forse il Tennistavolo Norbello sarebbe potuto arrivare almeno sul terzo gradino del podio.

L'impianto di Jesolo
L’impianto di Jesolo

A Jesolo Lido, suggestiva città balneare adriatica, la 25^ edizione della Final Four di TT Intercup, ha visto prevalere per la quarta volta consecutiva la formazione tedesca del Mühlhausen, a detta di tutti, nettamente superiore sia della polacca Ostroda, sia della austriaca Oberwart. Quarto posto per il team accompagnato in Veneto dal presidente Simone Carrucciu che su tre gare disputate ha totalizzato altrettante sconfitte aggiudicandosi però due doppi con l’accoppiata Maxim Kuznetsov – Francesco Lucesoli e due singolari con lo stesso Maxim e Lucesoli.

Il presidente Carrucciu con i suoi tre atleti
Il presidente Carrucciu con i suoi tre atleti

Sebbene rimasto completamente all’asciutto, il sardo doc Vilbene Mocci ha ricevuto uno speciale premio dall’organizzazione, curata nei minimi dettagli dall’efficiente società mestrina de I Leoni di San Marco. Al pongista guspinese è stata consegnata una targa come “Giocatore più Attrattivo” della due giorni rivierasca.

Vilbene Mocci giocatore più attrattivo alla Final Four di Jesolo
Vilbene Mocci giocatore più attrattivo alla Final Four di Jesolo

All’esordio il team giallo blu si rende conto che la formazione dell’Ostroda è abbordabile, ma i meccanismi tardano ad essere oliati e il team sardo cede alla distanza. Nel match successivo i detentori della Coppa, lasciano solo il doppio al club isolano. Tra loro una vecchia conoscenza del tennistavolo sardo: Bohumil Vozicky. Nell’ultimo giorno di permanenza a Jesolo, anche l’Oberwart la spunta nelle ultime due gare, ottenendo così la piazza d’onore. Per il Tennistavolo Norbello l’onore di aver partecipato ad una importante rassegna continentale che di sicuro non sarà l’ultima.

a dx Maxim Kuznetsov col suo ex compagno di squadra Bohumil Kuznetsov
a dx Maxim Kuznetsov col suo ex compagno di squadra Bohumil Kuznetsov

CAMPIONATI ITALIANI: PRIME MEDAGLIE DALLA SARDEGNA

Efisio Pisano, Mario Littarru, Pio Piras: tre veterani sardi in versione podio. Dal Pala Tazzoli di Torino, struttura che sta ospitando i Campionati Italiani 2015, arrivano i primi metalli per la regione dei Quattro Mori.

Efisio Pisano è secondo in coppia con De Martini (Foto Fitet)
Efisio Pisano è secondo in coppia con De Martini (Foto Fitet)

Il più pregiato, un argento, porta la firma del pongista bosano Efisio Pisano, in forza a Il Cancello Alghero. Condivide questa gioia con il suo compagno Paolo De Martini del CRDC Torino. Nella finale del doppio maschile Veterani 75 – 80 sono sconfitti dalla coppia composta da Carù/Donda.

Efisio Pisano (Foto Gianluca Piu)
Efisio Pisano (Foto Gianluca Piu)

Il Tennistavolo Oristano festeggia nel modo migliore i suoi trent’anni di vita portando in trionfo il suo Mario Littarru che ottiene il bronzo nel doppio maschile veterani over 70 in tandem con Vincenzo Paesano della Polisportiva Comunale TT di Pomigliano d’Arco.

Mario Littarru
Mario Littarru

I due si fanno valere nel quarto di finale che li vede opposti al duo lombardo Colurci/Calindri, battuto al quinto set. In semifinale si arrendono a coloro che poi si laureeranno campioni italiani: Russo & Rame. Dai suoi compagni di scuderia quella di Littarru è definita un’impresa meritata.

Mario Littarru è terzo nel doppio assieme a Vincenzo Paesano (Foto Fitet)
Mario Littarru è terzo nel doppio assieme a Vincenzo Paesano (Foto Fitet)

In casa Monserrato TT i complimenti sono riservati all’ottuagenario Pio Piras che incassa il terzo posto nel doppio veterani over 80 maschile con la complicità di Giacomo De Carolis del TT Ennio De Cristofaro.

Pio Piras (Foto Gianluca Piu)
Pio Piras (Foto Gianluca Piu)

Da oggi entrano in scena oltre 600 5^ categoria e tra loro ci saranno sette pongisti sardi. Venerdì spazio ai Quarta categoria con nove atleti isolani. Lunedì 22 è il turno dei Terza (con undici tesserati in Sardegna).

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: