Cronache Pongistiche Sardegna del 14 maggio 2015

A1 F: IL TENNISTAVOLO ZEUS QUARTU AD UN PASSO DALLA FINALISSIMA

Basta un pareggio e per il secondo anno consecutivo si spalancheranno le porte di una finale scudetto femminile. Lo Zeus avrà il vantaggio di giocare il match di ritorno contro la Polisportiva Bagnolese davanti al proprio pubblico (domani ore 19,00 Palazzetto di via Beethoven a Quartu) e questo fattore potrebbe aumentare le chance di riuscita. Nel primo round disputato a Bagnolo San Vito entrambe le contendenti hanno gettato alle ortiche le possibilità di ottenere un primo successo. Ma chi ha più da recriminare sono le campionesse in carica che ad un certo punto della gara si trovavano in vantaggio per 3 a 1 (al punto iniziale della padrona di casa Yuan Yuan, si sono contrapposte le tre gare vinte da Wei Jian, Jing Tian e Su Yaxin), Tian si è trovata 8 a 8 al quinto set con Yuan Yuan, che però ha raggiunto per prima quota 11 e ha riacceso le speranze delle padrone di casa. In precedenza, nella seconda disputa, la locale Lisa Ridolfi ha invece fallito una palla match contro Wei. Infine è stata l’ex Cristina Semenza a ottenere il punto del 3 a 3 battendo proprio l’atleta cino – muraverese.

Su Yaxin (Foto Zeus)

“Questo risultato tutto sommato ci va bene – afferma Gianfranco Cancedda – anche se potevamo ipotecare la finale già dalla gara di andata. Però si è rischiato pure di perdere. Mi tengo stretto il punto”.

I timori della vigilia si sono palesati tutti quanti..

Conoscevo le avversarie. E soprattutto avevo in mente quale era la preparazione delle mie atlete, praticamente fuori forma. L’assenza per un mese e mezzo di Wei Jian, partita in Cina e rimasta senza allenamento, e il suo rientro solo a pochi giorni dall’incontro, ha fatto si che non si potesse allenare neanche Su Yaxin. E gli infortuni dei ragazzi della C1 hanno peggiorato la situazione.

Ora però tutto si è rimesso a posto..

Stiamo cercando di porre rimedio con gli allenamenti di questi giorni. Entrambe le vedo motivate e poi posso contare anche sull’apporto di Giancarlo Carta.

Ospitate la Bagnolese in un impianto ristrutturato

Per noi sarà l’esordio in questo nuovo Palazzetto dello Sport di via Beethoven. Sono cambiati parquet e illuminazione e avremo a disposizione pochi giorni per sperimentarlo nonostante la concessione ci sia stata affidata da un mesetto. Spero di fare un allenamento prima della gara ufficiale.

Tian Jing (Foto Zeus)

Ma il fattore campo inciderà?

Giocare in casa ci avvantaggia. Però il risultato finale dipenderà anche dalla formazione e da alcuni incontri chiave. Insomma anche il sorteggio conterà parecchio.

TEVERINO PING PONG KIDS: MURAVERA TT SU TUTTE. SORRIDE ANCHE IL SANTA TECLA NULVI

I vincitori della fase regionale del Trofeo Teverino Ping Pong Kids (Foto Luciano Saiu)

La fase finale regionale dell’edizione 2015 del Trofeo Teverino Ping Pong Kids è stata onorata dalla presenza del Direttore Tecnico Progetto Italia Giovani Matteo Quarantelli, del formatore Fitet Domenico Ferrara e del presidente Fitet Sardegna Simone Carrucciu. Tutti e tre hanno potuto constatare di persona come le società presenti stiano lavorando appassionatamente con le leve più giovani. Non è un caso se la società ospitante, il Muravera TT abbia centrato tre dei quattro posti disponibili per le finali nazionali che si terranno a Terni dal 5 al 7 giugno. Reduce dai bronzi degli italiani giovanili Giulia Zucca si impone nel settore 1 (nate nel 2004 – 2005). La sua compagna di scuderia, Alessandra Stori, seppur neofita, ha vinto esprimendo delle performance molto incoraggianti nel settore 2 femminile (2006 – 2007). Sul fronte maschile il marpione Marco Nieddu, anche lui medagliato nei tricolori giovanili, è primo nel settore 1 maschile. Il poker dei qualificati è completato da Antonio Murgia (settore 2 maschile), esponente di un’altra società che con i più piccoli sta mettendo tanto impegno: il Santa Tecla Nulvi. Nell’impianto di viale Rinascita si sono presentati venti bambini in rappresentanza di quattro società (c’erano anche Muraverese e Marcozzi). Come da regolamento si sono disputate sia le prove fisiche, sia le gare vere e proprie a tennistavolo e poi è stata stilata la classifica finale.

Le dodici protagoniste femminili (Foto Luciano Saiu)

Settore 1 femminile:

1)     Giulia Zucca (Ad Muravera TT)

2)     Serena Anedda (Ad Muravera TT)

3)     Rossana Ferciug (Santa Tecla Nulvi)

4)     Rita Francesca Franzo’ (Ad Muravera TT)

Podio Settore 1 femminile (Foto Luciano Saiu)

Settore 1 maschile:

1)     Marco Nieddu (Ad Muravera TT)

2)     Federico Mascia (Ad Muravera TT)

3)     Thomas Cinus (Marcozzi)

4)      Davide Pio Sini (Santa Tecla Nulvi)

Il podio del settore 1 maschile (Foto Luciano Saiu)

Settore 2 femminile:

1)     Alessandra Stori (Ad Muravera TT)

2)     Anna Fancellu (Santa Tecla Nulvi)

3)     Emma Latte (Santa Tecla Nulvi)

4)     Francesca Seu (Ad Muravera TT)

Il presidente della Fitet Sardegna Simone Carrucciu e il direttore tecnico Matteo Quarantelli con il podio del settore 2 femminile (Foto Luciano Saiu)

Settore 2 maschile:

1)     Antonio Salvatore Murgia (Santa Tecla Nulvi)

2)     Michele Macis (Ad Muravera TT)

Una fase delle prove fisiche (Foto Luciano Saiu)

QUI MURAVERA TT: PARLA IL TECNICO FRANCESCA SAIU

La società del presidente Luciano Saiu è ormai diventata una bella realtà giovanile, conosciuta anche a livello nazionale grazie all’impegno profuso da diverse componenti affiatate e alla serenità che un centro turistico costiero di poche anime può garantire al fine di un lavoro ancor più proficuo. E alle cinque medaglie agli italiani, ottenute con fatica, sudore e un budget limitato, si aggiungono questi tre successi nel teverino che riempiono di gioia il tecnico Francesca Saiu: “La soddisfazione per essere riusciti a centrare questo obiettivo con il 75% dei risultati targati Muravera, è tanta. Mi riempie d’orgoglio anche se sono molto stanca. Non vedo l’ora di riposarmi qualche giorno a giugno per poi riprendere belli carichi a luglio con nuovi stimoli”.

Esercizi con la fune (Foto Luciano Saiu)

Arrivano da lontano per vedervi all’opera.

Sono onorata per la presenza sia di Matteo Quarantelli,.sia di Domenico Ferrara: sono loro che seguono il progetto e che quindi hanno reso ancor più ufficiale questa gara. Matteo è rimasto molto soddisfatto dalle prove fisiche dei nostri bambini. E lo ha sottolineato nel discorso finale, durante le premiazioni.

A parte le conferme di Giulia e Marco, c’è anche l’outsider Alessandra Stori

L’obiettivo principale della società era di piazzare Giulia Zucca e Marco Nieddu. Il presidente ha poi reclutato dalla scuola una serie di bambini, tra cui Alessandra, nata a fine dicembre del 2006. È una bambina assai sviluppata fisicamente, ma ha soprattutto tantissimo potenziale da tirare fuori. Se dovesse continuare ad allenarsi agli stessi livelli di Nieddu e Zucca, può raggiungerli tranquillamente. Giovanissimi ormai non ne abbiamo più, punteremo tantissimo su di lei.

Ma c’è un’altra piccola che ti ha impressionato..

Eh, si. Tra le bambine più piccole riponiamo molta fiducia sulla la “pulce”. Si chiama Francesca Seu ed è del 2008: ha un concentrato di energia che le fa fare cose pazzesche. Si sta avvicinando a questo sport, da luglio comincerà seriamente.

La promessa Francesca Seu (Foto Luciano Saiu)

Tra poco più di venti giorni ci sono le finali nazionali..

Speriamo di fare bene a Terni. Secondo me abbiamo le carte in tavola per migliorarci rispetto all’anno scorso. Il lavoro è stato parecchio anche sotto l’aspetto fisico perché la Stori ha vinto sia le prove motorie, sia il Tennistavolo. Idem per Nieddu e Zucca. Tra le prove fisiche complessive, maschi compresi, Giulia è arrivata seconda.

E poi il meritato riposo..

Dopo il Teverino ci fermiamo due settimane, e poi riattaccheremo dal primo luglio.

Sta finendo un’annata strepitosa per voi..

Facciamo attività giovanile al 90%, quindi i nostri obiettivi erano incentrati soprattutto sul Teverino e i campionati italiani. Parteciperemo anche ai campionati italiani assoluti di Torino, con Giulia e Sara Congiu.

E l’estate diventerà piuttosto impegnativa, per qualcuna..

Sarà un tour de force per Giulia, impegnata in diversi stage perché la vogliono monitorare dai piani alti. E poi ce ne saranno altri con il progetto giovani ai quali parteciperà anche Sara.

I maschietti che hanno partecipato alal fase regionale di Muravera (Foto Luciano Saiu)

Se tutto funziona per il meglio è anche grazie ad un coordinamento efficiente

Ringrazio coloro che hanno contribuito a questo risultato. In primis la società. E poi i genitori che ci hanno supportato: accompagnare quattro volte alla settimana i bambini in palestra non è facile. Ringrazio anche il nostro sparring Mihai che fino a qualche mese fa era con noi, ma ha avuto un grave lutto ed è dovuto tornare in Romania. E ovviamente anche il preziosissimo Nicola Pisanu.

QUI SANTA TECLA NULVI: I COMMENTI DI FRANCESCO ZENTILE

La compagine anglonese è sempre più coinvolta dal settore giovanile al punto che ormai è diventata una delle realtà più importanti del movimento isolano. Il presidente del Santa Tecla Nulvi Francesco Zentile ci mette tanto del suo per coinvolgere anno dopo anno, sempre più bambini. “Da quando sono presidente è la stagione migliore – dice Zentile – perché abbiamo vinto un campionato di D1 grazie anche all’apporto degli juniores Francesco Ara e Roberto Caddeo. Ci siamo pure aggiudicati un torneo di quinta categoria. Nella specifica classifica giovanile siamo tra le prime tre società isolane.

E poi è arrivata questa qualificazione alle finali nazionali del Teverino Ping Pong Kids

Antonio Murgia è una promessa. Se continua ad allenarsi ha buone possibilità perché è impostato bene e soprattutto è giovane. Sa fare di tutto: dal top di dritto e di rovescio, al taglio. Dovrebbe esercitarsi di più nel servizio. E anche atleticamente è messo molto bene.

Antonio Murgia del Santa Tecla Nulvi con il presidente Carrucciu (Foto Luciano Saiu)

Partiva da favorito?

Speravo che vincesse lui perché tra i 2006 era il più forte. L’unico che l’avrebbe potuto contrastare era il marcozziano Thomas Cinus contro il quale, nei tornei, se l’ha sempre giocata.

Le sensazioni del team della nazionale?

Domenico Ferrara aveva avuto già modo di visionare Antonio e spendette belle parole per lui a patto però che continuasse ad allenarsi tanto. E a Muravera mi hanno confermato che anche Rossana Ferciug, nonostante sia stata battuta da Giulia Zucca e Serena Anedda, sta crescendo molto. Era molto dispiaciuta perché l’anno scorso prese parte alle finali nazionali.

Rossana Ferciug del Santa Tecla Nulvi (Foto Luciano Saiu)

Come andrà a finire a Terni?

A livello di rappresentativa sarda partiamo con buone prospettive perché Giulia e Marco sono giocatori che ormai hanno acquisito esperienza anche in Penisola. E poi Stori non è per niente male. Quanto ad Antonio penso che tra i primi quattro dovrebbe arrivare. Ancora non è entrato nell’ottica dell’agonismo, lo vede ancora come un gioco e questo potrebbe avvantaggiarlo perché la partita la sente di meno e può esprimere colpi particolari senza pensarci.

Auspici futuri?

Speriamo che la stagione termini nei migliori dei modi. Sia a livello di Teverino, sia a livello di campionati italiani. Ma fino a questo momento mi sento molto soddisfatto. E poi per la prossima stagione avremo nuovi atleti del 2007 e addirittura del 2009.

I PONGISTI IN UN ALBUM DI FIGURINE

La copertina dell'album (Foto Caterina Piras)

Potrebbe essere l’inizio di una nuova maniera per promuovere il Tennistavolo. A Lanusei, circolano per le vie del centro le figurine che vanno attaccate nell’apposito album racchiudente gran parte delle realtà sportive della cittadina.

Le due pagine dell'album di figurine dedicate al tennistavolo (Foto Caterina Piras

E tra le società coinvolte non poteva mancare lo Sporting Lanusei, sodalizio pongistico che ormai esiste sulla scena regionale da oltre 15 anni e purtroppo, l’unico della provincia di Nuoro e Ogliastra. Come accade nelle raccolte di “paniniana” memoria, i pacchetti delle figurine possono essere acquistati in edicola e nelle cartolibrerie: costano 70 centesimi l’uno e includono 5 foto adesive. L’idea dell’album è stata partorita dall’Assessore allo Sport del Comune di Lanusei Fulvio Usai, in collaborazione con Footprint. Inutile dire che tra gli appassionati del tennistavolo vi è la caccia sfrenata alle 13 figurine che azzimano le due pagine dedicate allo Sporting. Chissà che in futuro non venga creato un raccoglitore interamente dedicato alla nostra amata disciplina olimpica.

(ha collaborato Caterina Piras)

Alcune figurine sono state già trovate (Foto Caterina Piras)

CAMPIONATI SARDI ASSOLUTI A DECIMOMANNU

Dopo la prima tranche sassarese che ha avuto come protagonisti i 3^, 4^ e 5^ categoria, i campionati regionali individuali proseguono domenica prossima a Decimomannu con gli assoluti, organizzati da Fitet Sardegna e la collaborazione della società decimese presieduta da Tomaso Fenu. Si gareggia nel Palasport di via Eleonora d’Arborea a partire dalle 10,30 con il doppio misto assoluto. Si proseguirà col doppio maschile e femminile assoluto (h. 12,00) e il singolo maschile e femminile assoluto (h. 14,00). Parteciperanno i migliori specialisti isolani della disciplina. L’ingresso è gratuito.

Una immagine dei campionati sardi assoluti dello scorso anno sempre a Decimomannu (Foto Tomaso Fenu

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: