Dolci prelibati del Sarrabus conquistano tutti (Foto Luciano Saiu)

Cronache Pongistiche Sardegna 8 settembre 2017

GLI OTTIMI INSEGNAMENTI DELLA COPPA MURAVERA VANNO APPLICATI IMMEDIATAMENTE

Piccoli pongisti crescono facendosi le ossa in un raduno di alta fattura e molto ambito. A Muravera c’è ancora voglia di mare testimoniata dalle numerose presenze tra le varie località balneari sparse in quel fazzoletto della Sardegna sud – orientale. Gli echi vacanzieri sono solo giunti di striscio nella palestra comunale di viale Rinascita dove per diciotto bimbi esercizi e gare serrati hanno rappresentato l’inizio di una stagione agonistica che si farà sempre più impegnativa.

Alessandra Stori e Francesca Seu (Foto Luciano Saiu)
Alessandra Stori e Francesca Seu (Foto Luciano Saiu)

Il bilancio, come già accadde nelle precedenti sette edizioni, è stato molto lusinghiero per la società organizzatrice Muravera TT che ha raccolto sinceri complimenti da parte di tutte le compagini provenienti dalla Penisola.

Sugli scudi le selezioni della nazionale italiana giovanile e le due provenienti dal Piemonte, ma nessuna ha sfigurato.

In terra sarda aumentano le quotazioni della classe 2008 Francesca Seu che incanta gli addetti ai lavori, mentre la rappresentativa sarda maschile avrà bisogno di terapie intensive per raggiungere quei livelli che potranno regalare importanti gratificazioni in campo nazionale.

Nel momento del rompete le righe i protagonisti si sono finalmente lasciati andare al puro divertimento, grazie anche al clima particolare che si è respirato nel corso della cena conclusiva, organizzata nel cortile di una casa tipica campidanese. Alle ottime degustazioni di antipasti, primi piatti e carni arrosto, sono seguite le distribuzioni di copiose porzioni di dolci tipici preparati, guarda caso da Barbara Atzori e Sarah Foddis, mamme delle pongiste autoctone Francesca Seu e Alessandra Stori. Appendice succulenta molto gradita dal presidente della Fitet Sardegna Simone Carrucciu che ha poi premiato i vincitori delle varie categorie. Carrucciu si è poi congratulato con il presidente del Muravera TT per l’ottima organizzazione e soprattutto l’utilità che una competizione del genere offra ai settori giovanili nazionali regionali. Si è poi felicitato con l’arbitro Nicola Mazzuzzi che ancora una volta ha mostrato quanto la sua esperienza pluridecennale può essere utile sia tra i più giovani, sia nelle altissime sfere dei campionati nazionali.

Dolci prelibati del Sarrabus conquistano tutti (Foto Luciano Saiu)
Dolci prelibati del Sarrabus conquistano tutti (Foto Luciano Saiu)

Dopo lunghe riprese filmate e fotografie di rito, spetta al patron fare una disamina generale. “Sinceramente sentivo molta pressione addosso – ha confessato Luciano Saiu – come è logico che capiti prima di un evento importante. Ma con lo scorrere delle giornate ci siamo ritrovati alla cena finale tutti felici e contenti, me compreso. I tavoli da gioco hanno confermato che le leve del 2008 stanno venendo su molto bene e tra questi c’è anche la nostra Franceschina Seu; ho la sensazione che abbia fatto colpo anche sui tecnici nazionali. Se riuscissimo a materializzare anche l’edizione numero 9 della Coppa Muravera farò in modo che cominci già dal lunedì mattina, per fare in modo che ci sia a disposizione un’altra sera da dedicare agli stage di allenamento che seppur faticosi, servono tantissimo ai nostri futuri campioni. Ringrazio il nostro sponsor principale Camping Village 4 Mori: senza avrei dovuto faticare tantissimo per portare a compimento il tutto. Un grazie al Comune di Muravera e agli sponsor minori: Bar Cuccumeu Beach, Ristorante Su Nuraxi, e diversi altri carissimi amici”.

Il Piemonte vince la Coppa Muravera Femminile
Il Piemonte vince la Coppa Muravera Femminile

I RISULTATI

Coppa Muravera femminile:

1) Piemonte: Nicole Palazzo (TT Novara), Emma Sereno Regis (TT Torino)

2) Italia: Olivia Capurro (Tennistavolo Genova), Giulia Palmisano (TT Himera G. Randazzo)

3) Calabria: Chiara Antonietta Conidi (TT Piscopìo), Arianna Creaco (TT Casper).

4) Muravera TT: Francesca Seu, Alessandra Stori.

Coppa Muravera maschile

1) Italia A: Andrea Garello (A4 Verzuolo), Gabriele Donato (TT Genova)

2) Piemonte: Antonio Pinto (Regaldi Novara), Giacomo Izzo (A4 Verzuolo).

3) Italia B: Flavio Lavermicocca (TT Ennio Cristofaro), Simone Garello (A4 Verzuolo).

4) Sicilia: Ismaele Giocondo (TT Gela), Giulio Buscetta (Circolo Etneo)

5) Sardegna: Elia Licciardi (Sporting Lanusei), Manuel Broccia (TT Guspini).

L'Italia A prima nella Coppa Muravera Maschile
L’Italia A prima nella Coppa Muravera Maschile

Coppa 4 Mori Femminile

1) Emma Sereno Regis (Tennistavolo Torino)

2) Arianna Creaco (Tennistavolo Casper)

3) Giulia Palmisano (Tennistavolo Himera G. Randazzo)

4) Chiara Antonietta Conidi (Tennistavolo Casper)

5) Olivia Capurro (Tennistavolo Genova)

6) Alessandra Stori (MUravera Tennistavolo)

7) Francesca Seu (Muravera TT)

8) Nicole Palazzo (Tennistavolo Novara)

Coppa 4 Mori Maschile

1) Andrea Garello (A4 Verzuolo)

2) Gabriele Donato (TT Genova)

3) Giulio Buscetta (Il Circolo Etneo)

4) Antonio Pinto (Regaldi Novara)

5) Giacomo Izzo (A4 Verzuolo

6)) Flavio Lavermicocca (Tennistavolo Ennio Cristofaro

7) Simone Garello (A4Verzuolo)

8) Ismaele Giocondo (Tennistavolo Gela)

9) Elia Licciardi (Sporting Lanusei)

10) Manuel Broccia (Tennistavolo Guspini)

PAROLA AI TECNICI

Umberto Giardina (Tecnico Nazionale Giovanile): “Penso che sia stata un’esperienza positiva per tutti i ragazzi coinvolti. Come Nazionale siamo molto soddisfatti dei risultati ottenuti perché abbiamo vinto le gare a squadre e il singolo maschile. Gli atleti più piccolini hanno dimostrato di essere ben in gara e pronti a competere con i più grandi. Programmeremo la nuova stagione con gli altri colleghi, puntando sicuramente sugli stage a cadenza quasi mensile per giungere alla prossima estate preparati ad affrontare nel modo migliore gli Europei di Strasburgo”.

Rossella Scardigno (Tecnico Nazionale Giovanile): “Era la prima volta che lavoravo assieme alle mie piccole atlete, e la Coppa Muravera mi è servita per studiarle a fondo e verificare se fossero adatte alla situazione. Devo dire che si sono comportate benissimo sia durante le gare, sia nei momenti di allenamento. L’inesperienza l’avevo messa in conto, ma si può recuperare tranquillamente con il tempo. In futuro lavorerò prevalentemente sull’aspetto caratteriale, perché dal punto di vista tecnico si trovano ad un livello onesto. Quello che ci manca è un po’ di cattiveria. Complessivamente la manifestazione ha offerto uno standard molto buono; mi hanno colpito i più piccoli d’età che non hanno avuto remore nell’affrontare i più grandi. Tra questi devo fare una menzione particolare alla muraverese Francesca Seu che terrò sotto controllo visto che potrebbe interessarmi per il futuro; e agli altri due piccini Flavio Lavermicocca e Simone Garello.

Il Podio dellla Coppa 4 Mori Femminile
Il Podio dellla Coppa 4 Mori Femminile

Pier Maria De Michelis (Tecnico under 15 Piemonte): “Rispetto all’anno scorso abbiamo sottoposto i ragazzi a mezza giornata in meno di stage, privilegiando le gare dove sono stati osservati minuziosamente e lasciati soli senza che gli venissero dispensati aiuti o consigli. E devo dire che le impressioni sono state molto positive. Il nostro bilancio è in attivo con diversi successi, da come si può evincere dalle classifiche, considerando che altri piemontesi vestivano la maglia azzurra. Come rappresentativa abbiamo schierato le riserve e devo dire che anche loro si sono espresse molto bene. Sono rimasto colpito favorevolmente dalle prestazioni di Francesca Seu e poi Flavio Lavermicocca, due ragazzi del 2008 che promettono molto bene. Per il proseguo della stagione spero di riconfermare i risultati passati, visto che arriviamo sempre nelle prime posizioni in ogni manifestazione, nelle fasce d’età dal 2005 in giù. Questo è merito anche delle nostre società che lavorano molto bene”.

Antonio Carnovale (Tecnico Regionale Calabria): “La rassegna sportiva muraverese, anno dopo anno, diventa sempre più bella. Ho avuto la fortuna e il piacere di essere invitato dall’organizzazione per la seconda volta e spero che in futuro ci sia una nuova chiamata perché sto molto bene in Sardegna. La nostra squadra si ritrova ad avere una atleta convocata in nazionale in quella che poi è stata la sua prima chiamata. Due anni fa giocò qui mia figlia che attualmente è reduce dall’esperienza Euro Mini Champs di Strasburgo dove si è classificata al dodicesimo posto. In definitiva Muravera ci porta molto bene. Spero che le due nostre atlete seguano le sue orme, vadano sempre più per portare in alto il nome del tennistavolo italiano e della Calabria”.

Podio Coppa 4 Mori Maschile
Podio Coppa 4 Mori Maschile

Wang Hong Liang (Tecnico Regionale Sicilia): “Sono stato qui anche sei anni fa e devo dire che è tutto molto splendido. Per i ragazzi è una preziosa opportunità perché si imparano cose nuove sia dentro, sia fuori dal campo. Credo che i risultati finali abbiano espresso i valori autentici dei vincitori che io ho potuto saggiare durante gli stage pre torneo. Per quanto ci riguarda devo dire che non mi aspettavo il terzo posto di Giulio Buscetta; vedo un ottimo futuro per lui a patto che lo si faccia lavorare con più attenzione”.

Francesca Saiu (Tecnico Fitet Sardegna e Muravera TT): “La Coppa Muravera rimane un’esperienza importantissima. Anche in questa edizione abbiamo avuto la fortuna di avere tra noi i tecnici della nazionale e per tutti i partecipanti è stata un’ottima vetrina perché siamo ad inizio di stagione, in previsione dei campus e dei tornei. Sono molto soddisfatta delle mie bimbe: Francesca Seu era la più piccola e Alessandra Stori rientrava tra le più grandi. Aldilà del risultato si sono impegnate e durante lo stage hanno ascoltato attentamente i consigli e le varie correzioni che i selezionatori azzurri hanno trasmesso. E poi in gara hanno dato il meglio. Elia e Manuel rispetto agli altri non erano abituati a questo tipo di manifestazioni ma hanno comunque dato il massimo e spero che sia un inizio per affrontare la nostra disciplina in una maniera sempre più approfondita che consenta loro di far registrare un innalzamento del loro livello”.

Manuel Broccia ed Elia Licciardi (Foto Luciano Saiu)
Manuel Broccia ed Elia Licciardi (Foto Luciano Saiu)

PRIMO STAGE REGIONALE GIOVANILE A MURAVERA

Nei due giorni che hanno preceduto il Trofeo Quattro Mori, l’impianto sportivo di viale Rinascita ha dato il via ai primi stage giovanili della stagione. Sabato pomeriggio raduno specifico per i quattro atleti che presero parte alla Coppa delle Regioni 2017: Manuel Broccia, Alessandra Stori, Elia Licciardi, Francesca Seu. “Sono stati sottoposti ad un lavoro intenso – spiega il tecnico regionale Francesca Saiu – ma essendo il primo incontro, sicuramente dobbiamo effettuare un consistente rodaggio su tanti aspetti. Siamo comunque molto contenti anche se il lavoro si è protratto per appena tre ore. Ma l’intenzione era che gli stessi potessero figurare degnamente alla Coppa Muravera”.

Da sottolineare l’ingresso nello staff regionale del tecnico Ana Brzan (tesserata col Muravera TT), che porta con sé un enorme bagaglio d’esperienza sia come insegnamento e sia come giocatrice.

I protagonisti dello stage domenicale  del 3 settembre 2017
I protagonisti dello stage domenicale del 3 settembre 2017

Il giorno dopo sono stati coinvolti i piccoli atleti che stazionano nelle vette delle classifiche regionali. “A loro si sono aggiunti altri pari categoria che ho voluto conoscere” – chiarisce Saiu – in quanto provenienti da vivai appena concepiti e che abbisognano di esperienze simili per immedesimarsi meglio nella parte e recepire nuovi stimoli da condividere poi nelle società di appartenenza”. In palestra ha fatto da super visore il direttore tecnico Riccardo Lisci.

L’elenco degli atleti che hanno partecipato al meeting sarrabese: Alessandra Stori, Francesca Seu (Muravera TT), Elia Licciardi, Emanuele Cuboni (TT. Sporting Lanusei), Manuel Broccia, Luca Broccia, Lorenzo Onnis (TT. Guspini), Eva Mattana, Samuele Camboni (Muraverese), Federico Ibba (S. L. Orione Rosmarino Carbonia), Lorenzo Sicurella (TT. Paulilatino).

IL TENNISTAVOLO PARALIMPICO ISOLANO SI METTE IN MOSTRA TRA QUARTUCCIU E NURRI

Impressionante invasione di persone al Centro Commerciale Le Vele e Millennium. Lo scorso week end lo sport paralimpico ha esibito le sue notevoli potenzialità attraverso le diverse Federazioni che hanno aderito all’evento Pari Olimpiadi, concepito dal CIP Sardegna con la collaborazione del frequentatissimo polo di vendite al dettaglio che sorge tra Cagliari e Quartucciu.

All’importante manifestazione non poteva mancare la Fitet Sardegna che ha messo a disposizione due tavoli e diversi atleti che hanno coinvolto centinaia di visitatori, tra cui tante persone con disabilità che hanno potuto verificare quanto sia a loro congeniale la pratica del tennistavolo.

Pari Olimpiadi e i protagonisti dello stand pongistico (Nonsolofoto Cagliari)
Pari Olimpiadi e i protagonisti dello stand pongistico (Nonsolofoto Cagliari)

Nello stand del Comitato ha stazionato a lungo il presidente Simone Carrucciu che in realtà doveva fare i conti con l’organizzazione globale in qualità di vice presidente regionale CIP Sardegna. “In piedi o in carrozzina – ha detto – il tennistavolo può regalare nuove sensazioni a chi lo pratica e il piacere più grande è che una volta raggiunti i rudimenti essenziali ci si può misurare con tutti”.

A Quartucciu c’erano i pongisti paralimpici Mauro Mereu, Daniel Catalin Maris e Francesco Sanna. Ma l’evento era aperto a tutti, bambini e anziani compresi che hanno fatto pazientemente la fila per scambiare due tiri con loro e gli altri componenti lo staff d’accoglienza tra cui i giocatori Felice Leppori, Eleonora Trudu, Martina Mura e Roberta Perna.

La disciplina sarà protagonista anche sul Lago del Flumendosa nel pomeriggio di sabato 9 settembre 2017 a partire dalle 14:30. Un paesaggio lacustre pittoresco, perfetto nel coniugare gli sport acquatici (Wakeboarding e Sci Nautico) con altre attività stimolanti come Tiro con l’Arco e Calcio Balilla. Organizza il Comitato sardo della FISW coordinato da Monica Vargiu, in collaborazione con il CIP Sardegna. Ritrovo nella struttura Is Stellas facente capo al territorio di Nurri.

Simone Carrucciu con l'atleta paralimpico Daniel Catalin (Nonsolofoto Cagliari)
Simone Carrucciu con l’atleta paralimpico Daniel Catalin (Nonsolofoto Cagliari)

A NULVI SI COMINCIA A FARE SUL SERIO

Come da calendario sarà la cittadina anglonese ad accogliere i primi pongisti intenzionati a farsi “revisionare” in vista di una stagione come sempre densa di appuntamenti tra campionati a squadre e tornei individuali.

Si comincia sabato pomeriggio con il Singolo Misto Maschile Over 2000, Femminile Over 50. L’indomani la società Santa Tecla Nulvi presieduta dall’inossidabile Francesco Zentile aprirà le porte del Palasport sito in Corso Vittorio Emanuele a partire dalle 9:00. Di seguito stazioneranno gli iscritti al Doppio Open Assoluto (10:00) e Assoluto Maschile e Femminile (13:00).

La palestra di Nulvi
La palestra di Nulvi
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail