Cronache Pongistiche Sardegna 8 aprile 2015

JOHNNY OYEBODE BRONZO NEL DOPPIO IN BELGIO

Un altro prodotto della fucina Marcozzi Cagliari si fa notare oltre confine. Il figlio d’arte John Michael Oyebode ha vestito con successo la maglia della nazionale Cadet conquistando il bronzo nel Team maschile a Spa, in Belgio. Con lui è salito sul podio anche la speranza del TT Torino Gabriele Piciulin. I due rappresentanti della nazionale italiana A, ad onor del vero, potevano andare anche oltre, ma forse la precipitazione e l’incredulità di poter afferrare la finale hanno creato un po’ di deconcentrazione. Infatti, dopo aver battuto Belgio B e Polonia A, i due hanno avanzato nel tabellone sconfiggendo Polonia B. Nella semifinale contro gli Stati Uniti d’America, il tandem italiano ha iniziato molto bene, vincendo i primi due singolari. Poi ha ceduto nel doppio al quinto set, e nei restanti due singolari si è registrato un crollo con il conseguente recupero e vittoria dei fratelli americani Alguetti.

Il doppio Piciulin - Oyebode
Il doppio Piciulin – Oyebode

La manifestazione ‘2015 Belgium Junior & Cadet Open’ è poi proseguita con i singolari. Johnny di Assemini ha passato il primo turno classificandosi al secondo posto nel girone n. 12. Nella eliminazione diretta, il marcozziano ha battuto il padrone di casa Jacques, ma si è dovuto arrendere (negli ottavi di finale), al tailandese Verakultawan, dopo cinque set molto tirati. Sabato prossimo il tredicenne Oyebode sarà schierato con il Team Italia nel campionato di A2 maschile, contro il TT Libertas Challant.

John Michael Oyebode
John Michael Oyebode

Impegni con la nazionale anche per il suo compagno di squadra Carlo Rossi. In vista degli Ittf Junior & Cadet Open Francia previsti dal 13 al 19 aprile a Metz, il forte atleta quartese è stato convocato per uno stage di preparazione fisica e atletica che si terrà a Castel Goffredo nei due giorni precedenti la rassegna giovanile internazionale.

DOPO LE FERIE PASQUALI RITORNANO I CAMPIONATI A SQUADRE

Sabato sera i tifosi scopriranno se la Marcozzi Cagliari conserverà un posto nella massima serie maschile. La capolista del girone B della A2 disputerà in casa (Palatennistavolo via Crespellani, ore 19.00), il recupero della terza giornata di ritorno. Avversario tosto sarà lo Spezia che occupa la seconda piazza con due punti di ritardo dal trio cagliaritano composto da Oyetayo, Rossi e Curcio. Per ottenere vittoria nel campionato e conseguente promozione è sufficiente anche una sconfitta per 4 a 2, ma il team isolano è l’unico del girone ad essere ancora imbattuto.

Carlo Rossi della Marcozzi (Foto Tomaso Fenu)
Carlo Rossi della Marcozzi (Foto Tomaso Fenu)

Ultimo impegno casalingo stagionale per le due formazioni sarde impegnate nella B1. Nel girone C la Libertas Sassari si gioca le sue ultimissime chance di permanenza nel campionato: deve battere a tutti i costi il TT Oriolo (sabato ore 15,30, Circolo Didattico via Manzoni) e sperare che il Castello “ Di Cesare” (che incontrerà sabato 18 aprile), perda il derby contro l’Eureka. Nel girone D il Muravera affronta il Sant’Espedito (domenica viale Rinascita, ore 13.00): in questo caso però la formazione sarrabese è già stata condannata dalla matematica, quindi continuerà a giocare con il solo scopo di far crescere tatticamente e tecnicamente le sue giovani speranze.

Anche nel girone F della B2 le squadre della Sardegna giocheranno per l’ultima volta nel campo amico. Senza particolari stimoli la vice capolista Marcozzi che affronta la prima della classe (sei punti in più) TT Oikos San Benedetto del Tronto (sabato via Crespellani, ore 15,30), per il solo scopo di non perdere la posizione. La Muraverese, ormai salva, vuole chiudere in bellezza un girone di ritorno disputato con una media altissima. Nella palestra sarrabese di viale Rinascita, con inizio alle 16.30, arriva l’Asd Futura 94 che la precede di due punti.

Il big match tra le due reginette del torneo caratterizzerà il girone P della serie C1 nazionale. Domenica mattina, al Palasport di Guspini (ore 11.30), il trio di casa composto da Riccardo Lisci e dai fratelli Michele e Francesco Lai è pronto a dare battaglia all’Isola Peter Pan Roma che all’andata vinse dopo la nona partita. Basterebbe quindi che i guspinesi vincessero 5 a 3 per avere la quasi certezza di salire di serie.

Riccardo Lisci e Francesco Lai saranno impegnati nel big match di C1 (Foto Gianluca Piu)
Riccardo Lisci e Francesco Lai saranno impegnati nel big match di C1 (Foto Gianluca Piu)

Nelle parti basse spicca il derby della disperazione tra Muraverese e Itc Enrico Fermi Iglesias (sabato, ore 16.30, viale Rinascita), con il team sarrabese che può gestire due punti in più in classifica. Ma invischiato nella lotta per non retrocedere c’è anche lo Zeus Quartu che non avrà vita facile nel derby cittadino con La Saetta (domenica, ore 10, scuola elementare via Is Arenas), che nel girone di ritorno ha totalizzato otto punti su dieci disponibili e insegue a quattro lunghezze di distacco il duo di testa. Il Cancello Alghero saluta i propri tifosi ospitando il Castello “Comitec” (domenica ore 10, scuola media via Grandi), in una gara in cui la formazione romana è a caccia disperata di punti salvezza, mentre i padroni di casa, dopo l’ottenimento della salvezza matematica, non hanno più nulla da chiedere.

Battendo per 4 a 2 la Marcozzi nel recupero disputato sabato scorso, il Guilcer Ghilarza si porta a -3 dalla capolista della C2 TT Quartu Celeste. I dettagli dell’incontro nelle parole di Davide Pusceddu: “I pronostici della partita, per lo meno sotto il mio punto di vista, ci vedevano sfavoriti. La conferma è arrivata fino alla seconda partita. Il primo incontro è stato disputato tra Briam Mele e Marco Poma. Molto incerto e non sottovalutato da noi perché i ragazzi della Marcozzi si stanno preparando ai campionati italiani, quindi erano reduci da allenamenti molto pesanti anche se in questo caso Poma ha avuto quel piccolo incidente al braccio. Ma il padrone di casa è stato bravo ad imporre il suo gioco con i suoi tempi e con i suoi colpi. Poi Mario Marchi ha giocato con un Edoardo Loi che trovo sempre più grintoso, capace e in forma. Penso che sia stato merito della sua tenuta fisica se ha saputo battere il mio compagno. Nel terzo incontro ho affrontato Mattia La Gaetana: l’abitudine al gioco continuo con la puntinata mi ha aiutato abbastanza. Tra Briam e Loi, ha nettamente dominato il mio compagno, soprattutto nei momenti difficili, complice la sua grande esperienza. Devo fare i complimenti a Loi perché ho visto grande impegno da parte sua in tutta la stagione e il duro allenamento sta iniziando a dare i suoi frutti. Sul match tra me e Poma devo ammettere che il gioco dell’avversario mi sia piaciuto molto perchè è completo. È stata una bella partita, anche se sinceramente mi aspettavo prestazioni migliori da entrambe le parti. L’ultima partita è stata disputata tra Mario e La Gaetana: anche Mario, molto abituato a giocare con le puntinate, non ha avuto grosse difficoltà, anche se vederlo scendere in campo è sempre un’incognita ed è proprio questo che rende questo sport ancora più bello”.

Davide Pusceddu del Guilcier Ghilarza (Foto Tomaso Fenu)
Davide Pusceddu del Guilcier Ghilarza (Foto Tomaso Fenu)

A questo punto alla capolista campidanese basterebbe un solo punto per avere la certezza matematica di approdare in C1. Ma tenere a bada il Monserrato non sarà per niente facile (ore 10,00 palestra scuola La Marmora via Argentina). I guilcierini dovranno invece stare attenti alla Libertas Sassari che arriva a Ghilarza senza patemi d’animo per la salvezza conquistata in anticipo (ore 10,00 Palestra Comunale via Volta). Più si scende, più la situazione si fa infuocata perché tra Sporting Lanusei e Oristano Giallo (domenica Palazzetto Lixius, ore 10.00) si gioca una bella fetta di salvezza, con gli ogliastrini che occupano l’ultima posizione e hanno un punto in meno rispetto alla coppia Oristano TT Quartu Bianca. E quest’ultima cercherà ossigeno sul campo della Marcozzi (domenica ore10, Palatennistavolo).

Quasi tutti fatti i giochi in D1. Nel girone A è stata promossa in anticipo La Saetta Quartu, mentre sono già retrocesse in D2 Decimomannu e San Orione Rosmarino Carbonia. Le gare della sesta giornata di ritorno: La Saetta – Azzurra B Muraverese – Top Suelli; Monserrato – Decimomannu; San Orione Rosmarino – Azzurra B è stata posticipata al 16 aprile.

In quello del nord Sardegna il Nulvi pensa già alla C2, mentre in coda l’Oristano Rosso ha una piccola fiammella di speranza da alimentare nel match in trasferta con il Neoneli. Se la formazione del Barigadu dovesse ottenere un solo punto, avrebbe la salvezza in tasca, condannando l’Oristano a far compagnia al Santa Tecla Nulvi Rosso in D2. Le altre gare: Oristano Blu – Nulvi Azzurro; Alghero – Sporting Lanusei; Nulvi Rosso – Libertas Ping Pong Monterosello.

Carlo Maulu dell'Oristano Rosso spera nella salvezza (Foto Gianluca Piu)
Carlo Maulu dell’Oristano Rosso spera nella salvezza (Foto Gianluca Piu)

Nell’ultima serie esistente (D2) il girone A ha già espresso la squadra che salirà in D1: Libertas Sassari. Il match clou del girone B si giocherà a Guspini e vedrà di fronte la formazione di casa A, opposta alla capolista Tennistavolo Norbello che la precede di due sole lunghezze. Nel girone C la reginetta Monserrato chiude la stagione sul campo della Fintes B, seconda in classifica. Alla formazione paluese basterebbe un punto per festeggiare. Nel girone D necessita ancora di due punti la capolista La Saetta Gialla per il salto di categoria.

Il Tennistavolo Norbello di Antonello Ledda si gioca a Guspini il passaggio di categoria (Foto Gianluca Piu)
Il Tennistavolo Norbello di Antonello Ledda si gioca a Guspini il passaggio di categoria (Foto Gianluca Piu)
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: